Gli undici comuni della Val di Fiemme

Non solo Cavalese e Predazzo, tra i nomi più rinomati della Val di Fiemme, anche paesi come Tesero o Ziano

CAPRIANA – (1001 m. s.l.m.) 578 abitanti. Situata all’estremità Sud-occidentale della valle, adagiata su un pendio da cui si gode un suggestivo panorama, include anche i due nuclei abitati di Bait e Carbonare.

VALFLORIANA – (852 m. s.l.m.) 584 abitanti divisi tra le frazioni di Casatta (110), sede del municipio, Montalbiano (95), Barcatta (44), Casanova (22), Dorà (71), Sicina (75), Valle (56), Villaggio (72), Palù (8), Pradel (31): 10 frazioni arroccate lungo l’estremità Sud-Ovest della Val di Fiemme, sulla sinistra orografica del torrente Avisio.

CASTELLO-MOLINA DI FIEMME – (965 m. s.l.m.) 2020 abitanti di cui 1070 a Castello, 735 a Molina, 52 a Stramentizzo nuovo, 163 a Predaia. La peculiarità del comune è quella di essere composto da due frazioni principali, distanti circa 2 km l’una dall’altra: Castello, che mantiene ancora viva la trama edilizia cinquecentesca alla quale si mescola una buona dotazione di strutture turistiche; Molina, frazione nota in passato soprattutto per la presenza di mulini (ora scomparsi), che offre all’ospite la possibilità di godere in piena tranquillità della natura incontaminata dei prati e dei boschi circostanti.

CARANO – (1086 m. s.l.m.) 920 abitanti. Classico villaggio alpino, situato su un terrazzo naturale in una posizione panoramica che domina la vallata sottostante. Comprende anche alcuni piccoli nuclei abitati come Aguai, Cela, Veronza, Solaiolo, Calvello.

DAIANO – (1160 m. s.l.m) 631 abitanti. A pochi passi dal comune di Varena, è il paese della valle che può contare sul maggior numero di ore di esposizione al sole, risultando meta ottimale per chi voglia godere di una vacanza di tutto relax, a pochi passi dai centri maggiori e dalle piste da sci.

VARENA – (1180 m. s.l.m.) 788 abitanti, distribuiti anche in località Molini, a Baldon e al Passo di Lavazè, noto per il centro del fondo e quale paradiso naturale per gli appassionati di questa disciplina. Adagiato ai piedi del Corno Nero, Varena è fra i nuclei abitati più antichi di tutto il Trentino.

fiemme_040CAVALESE – (1000 m. s.l.m.) 3637 abitanti, comprendendo le frazioni di Masi, Cavazzal, Marco, Pian di Milon, Salanzada. E’ il capoluogo storico e amministrativo della Val di Fiemme, sede del sontuoso Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, d’importanti chiese e monumenti. Molte le strutture per lo sport e il tempo libero: lo stadio del ghiaccio coperto, il Palazzo dei Congressi, il palazzetto dello sport, cinema, teatri. C’è anche l’ospedale civile di Fiemme. La notevole ricettività alberghiera ed extra-alberghiera fa di Cavalese un importante centro di soggiorno sia estivo che invernale, con la partenza della cabinovia per l’Alpe del Cermis nel centro del paese, dove viene allestito anche il traguardo della “Marcialonga”.

fiemme_037TESERO – 1000 m. s.l.m.) Conta 2560 abitanti, di cui 133 residenti nella frazione di Lago, dove sorge il centro del fondo, teatro delle gare di sci dei Campionati mondiali 2003. Altri insediamenti a Fassanel, Lagorai, Pampeago, Piera, Propian, Roncosogno, Stava. Posto su un terrazzamento di fronte alla catena del Lagorai, Tesero è definita “la cittadella dell’artigianato fiemmese”, annoverando anche produttori di componenti per strumenti musicali, di mobili e serramenti; ed è un importante centro artistico e culturale della valle, ricco di storia e tradizioni, testimoniate da chiese, capitelli e affreschi sulle facciate delle case.

PANCHIA’ – (981 m. s.l.m.) 644 abitanti. Tipico paese di montagna, sorge lungo l’asse centrale della vallata fra Tesero e Ziano, ai piedi del Cornon e del Monte Agnello, a pochi chilometri dalle strutture per lo sci da fondo e la discesa.

fiemme_038ZIANO – (953 m. s.l.m.) 1439 abitanti di cui 41 nella frazione di Bosin, 149 a Roda, 151 a Zanolin e 196 a Zanon: un insieme pittoresco di frazioni, con le abetaie che arrivano fino ai piedi del centro abitato, per poi lasciare il posto ad ampie distese prative. Ziano è un luogo di soggiorno estivo ed invernale e punto di partenza per le escursioni nei gruppi del Latemar e del Lagorai.

PREDAZZO – (1018 m. s.l.m.) Con i suoi 4202 abitanti è il centro più popoloso della valle e importante meta turistica sia d’inverno che d’estate. Rappresenta un punto di riferimento per gli escursionisti che s’inoltrano nel territorio dolomitico, dalle Pale di San Martino, al Latemar, al Catinaccio. Predazzo è ricca di storia, tradizione e cultura: da visitare il Museo Geologico-Etnografico e il Parco Naturale di Paneveggio con centro visitatori e museo naturalistico a soli 12 km, lungo la statale del Passo Rolle. Per gli sciatori, comodo il collegamento con l’area dello Ski Center Latemar. In occasione dei Campionati mondiali di sci nordico 2003 Predazzo ha ospitato le gare di salto e di combinata nordica.

Castello di Fiemme

Cavalese

Masi di Cavalese

Cavalese

magnifica comunità di Cavalese

Carano

Tesero

Tesero